Open Student – Registro Elettronico libero

Forum Forum Progetti Informatici Open Student – Registro Elettronico libero

Questo argomento contiene 20 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Boz 3 anni, 8 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #209

    Boz
    Keymaster

    Aggiornamenti: Per sapere lo stato attuale scendi in questa pagina fino al titolo “Stato attuale progetto“. Per sapere un’ulteriore descrizione del progetto puoi andare sulla pagina pubblica del progetto su Hackunito: http://www.hackunito.it/groups/open-student/

    Appello

    È da un po’ di tempo che sto iniziando a realizzare da zero una piattaforma per la gestione dei voti della scuola che sia software libero. 😀

    Se qualcuno volesse collaborare (anche non programmatori, lavoro c’è n’è per tutti), scrivete pure un commento in basso, perchè potrebbe venire fuori qualcosa di straordinariamente utile a molte realtà scolastiche.

    Per chi volesse partecipare a questo progetto di realizzare un software libero per la gestione di un sistema scolastico, al fine di poterlo condividere con tutte le scuole d’Italia rigorosamente attraverso la licenza GNU GPL, è ben accetto, ed è fortemente spinto a scrivere qui sotto un entusiasmante: “Io ci sono!”, anche solo per un caloroso e umano supporto morale. 😀

    I perchè

    Infoshool - Registro elettronico

    Argo Scuolanet - Registro elettronico

    Tutti sappiamo che il registro elettronico non è un surplus ma bensì è obbligo di legge da qualche anno… Per cui non è che si discute se usare o meno un sito dei voti nelle scuole (Dato che in tantissimi, e veramente tantissimi sono molto restii sull’efficienza di un PC per registrare voti assenze e avvisi…) ma bensì si discute se usare o meno “il nostro attuale” sito dei voti, che per la nostra scuola è “Infoschool“.

    Io, quello lì (personalmente) non lo apprezzo per niente. E il motivo è molto semplice e oggettivo: è un (costoso) prodotto non-interoperabile. Il 15 Aprile 2014 si è persino finalmente aperto un provvedimento dell’Antitrust a proposito di questo problema dove compaiono i nomi di Argo Software srl (Argo) e Axios Italia Service srl (Axios).

    Nel momento in cui ci sono migliaia di scuole che per legge devono utilizzare un servizio che è offerto da un privato che non permette in alcun modo di poter cambiare fornitore di servizio senza perdere i propri dati, per le scuole questo è un grosso problema.

    Ebbene, possibile che non esista nel mondo (non sia mai che ci sia in Italia!) un sito della gestione dei voti delle scuole che sia effettivamente “libero” affinchè tutte le scuole non siano costrette a essere schiave di servizi da cui non ci si può ritirare senza perdere tutti i dati inseriti in anni ed anni di utilizzo?

    La mia idea è perciò quella di dare del nostro meglio per fare in modo che ci siano un po’ più di servizi da-e-per per la nostra scuola, e perchè no: Per tutte le scuole.

    Stato attuale progetto

    Piattaforme di sviluppo online del progetto:

    • Homepage progetto su Launchpad
    • Codice progetto (attualmente in sviluppo)

    Programmatori “ufficialmente” attivi:

    • Valerio Bozzolan (io)
    • Marco Gagino
    • Florin L. (Aiutante speciale, membro del direttorio del NaLug!)

    Stato del progetto:

    • In corso: Schema del database MySQL
    • In corso: Base della piattaforma (PHP)
    • Da fare tutto il resto (Datecela sta mano!)

    Se desideri aiutare o avere notizie di questo progetto, commenta per favore!

    Grazie per qualsiasi aiuto.

    • Questo argomento è stato modificato 4 anni, 6 mesi fa da  Boz.
    • Questo argomento è stato modificato 4 anni, 6 mesi fa da  Boz.
    • Questo argomento è stato modificato 4 anni, 6 mesi fa da  Boz.
    • Questo argomento è stato modificato 4 anni, 6 mesi fa da  Boz.
    • Questo argomento è stato modificato 4 anni, 6 mesi fa da  Boz.
    • Questo argomento è stato modificato 4 anni, 6 mesi fa da  Boz. Ragione: Aggiornamenti e riorganizzazione della pagina
    • Questo argomento è stato modificato 3 anni, 11 mesi fa da  Boz. Ragione: Aggiornamento situazione
    • Questo argomento è stato modificato 3 anni, 8 mesi fa da  Boz. Ragione: Inserimento articolo AGCOM sull'Antitrust di Argo e AXIOS
    • Questo argomento è stato modificato 3 anni, 8 mesi fa da  Boz.
    • Questo argomento è stato modificato 3 anni, 8 mesi fa da  Boz.
    • Questo argomento è stato modificato 3 anni, 8 mesi fa da  Boz.
  • #221

    markot22
    Partecipante

    Conta su di me!!:)

  • #222

    Boz
    Keymaster

    GRANDE! 😀 Già in due.

    Ah, e aggiungendo altro:

    Il progetto per ora è stato stirato con linguaggi lato-server rigorosamente Open Source: PHP5 & MySQL.

    I linguaggi sono molto famosi e anche molto facili da imparare. Consiglio per i neofiti di mangiarvi all’istante qualsiasi guida di PHP e MySQL che trovate su internet, prima ancora di iniziare a lavorare sul mio primo abbozzo di codice (che pubblicherò in qualche modo) :)

  • #223

    bogdi
    Partecipante

    se riesco a dare una mano con qualcosa ci sono :)

  • #224

    Boz
    Keymaster

    Sì, dunque, bisognerà prima o poi pensare anche ad un logo! XD Cosa che odio fare…

    Pensavo semplicemente ad una scritta tipo:

     ____   ___   ___ 
    |    | |   | |    |  |
    |    | | __| |--  |  |
    |____| |     |___ |  | ..........
    

    Eccetera eccetera, ogni lettera formata da piccole scuole stilizzate tipo questa:
    Casetta.

    Cioè, ora che scrivo questa roba, mi pare una cavolata penosa. Quindi pensate a qualcosa di meglio XD

  • #225

    Boz
    Keymaster

    Sono orgogliosamente riuscito a registrarmi a Launchpad (servizio Open Source di software management offerto da Canonical, su cui vi sono registrati i team di sviluppo dei progetti Open Source più famosi in tutto il mondo).

    Ho così caricato la mia attuale “bozza” (in inglese trunk) del progetto, così chiunque può vederne i file :)
    Non chiedetemi come funziona sta cosa. Ho iniziato circa (fammi vedere l’orologio…) 13 minuti fa, e quindi mi ritengo un pieno neofita.

    Consiglio di registrarsi a launchpad nel frattempo che capisca meglio come collaborare in gruppo :)

    Intanto ecco il mio primo codice:
    http://bazaar.launchpad.net/~bozzy/open-student/trunk/files.

    In particolare, ciò che mi sta a cuore e sviluppare l’oggetto per la gestione del database MySQL in PHP, in modo da rendere il resto una “baggianata”. Ecco a cosa sono arrivato fin ora: http://bazaar.launchpad.net/~bozzy/open-student/trunk/view/head:/openstudent-includes/class-db.php.

    (Sto commentando tutto il codice in Inglese.)

  • #239

    markot22
    Partecipante

    open-student-marco-gagino

    Questo e’ l’abbozzo di cio’ che potrebbero essere le funzionalita’ del sito dedicato allo studente e, in particolare, della sezione “voti”. :)

  • #247

    Boz
    Keymaster

    Perfetto 😀
    In vista della conclusione del progetto (e mi piacerebbe che uscisse una prima versione stabile a fine anno 2014/2015, cosa non impossibile) servirebbero oltre che a programmatori, anche un vasto team di designer, di traduttori, di menti-calde… Più un team di documentazione del codice, del suo utilizzo, e un team di propaganda mediatica, qualcuno insomma che abbia amici-di-amici-di-amici che possano dire al mondo che cosa sono certo che saremo in grado di sfornare entro un anno di (sarà intenso) lavoro.
    Ripeto come nel primo messaggio: lavoro a parer mio non ce n’è sarà mai troppo per tutti :)

    (Torno a scrivere codice. XD)

  • #251

    stefanoala
    Partecipante

    Io ne ho già parlato e posso aiutare nell’organizzazione, contatti professori, e pubblicizazzione del progetto. Vi avverto di programmazione so poco niente, ma riguardanti le bozze della struttura e sviluppo potete contare su di me 😉

  • #252

    stefanoala
    Partecipante

    Per esempio una buona idea da poter implementare nel progetto sarebbe una condivisione di materie tra insegnanti e studenti così da permettere uno scambio di progetti e idee in modo facile e immediato.

    Farò uno schema concettuale sulla realizzazione del progetto così da poterlo definire e spiegare meglio 😉

  • #254

    morea94
    Partecipante

    Ciao a tutti! Mi unisco anch’io a questo interessante progetto! Quando sarà pronto il registro elettronico? Quando arriverà almeno una prima beta? Sono ansiosa… 😀 😉

  • #255

    Boz
    Keymaster

    Per come stanno andando le cose sono spaventato dal fatto che una probabile versione pre-beta possa essere partorita addirittura per questo Natale.
    Fisseremo un’incontro molto prima però :)
    Parleremo del più e del meno, berremo Thè alla pesca, e andremo avanti sullo sviluppo di questa piattaforma 😉

  • #257

    ivan
    Partecipante

    Ciao a tutti. Mi intrometto nella vostra discussione (anche se sono un prof (tranquilli, sto a Venezia)) perché avrei più o meno le vostre stesse esigenze e in particolare lo stesso fastidio per il software proprietario e dintorni.
    Intanto, se volete, posso fare il beta tester (i voti e le assenze li mettono i prof, no ;-)) e poi volevo segnalarvi l’esistenza di una piattaforma open source di gestione delle informazioni in una scuola. Si chiama SchoolTool (the Global Student Information System), gira su Linux ed è, credo, mantenuta ufficialmente da Ubuntu (http://schooltool.org/). Io ne conosco solo l’esistenza, non l’ho mai provata (ho cominciato oggi a vedere in giro cosa c’è), però magari a voi può servire (inutile reinventare la ruota, no?).
    Inoltre vorrei suggerirvi una modalità di funzionamento forse un po’ strana ma, secondo me, molto utile. Immagino che la vostra scuola sia interamente cablata e quindi pensare di scambiare dati con un server remoto è ritenuta una questione banale. Purtroppo non è così per la maggioranza delle scuole in giro per l’Italia che hanno strutture assai più deprimenti. Per questo, secondo me, un programma che funzionasse, come nei tempi antichi quando non si era sempre connessi, con la capacità di immagazzinare i dati e inviarli (ed eventualmente riceverli) solo nel momento in cui la macchina su cui gira è connessa a Internet, sarebbe fantastico. In ogni caso in bocca al lupo!

    • #259

      Boz
      Keymaster

      Benvenuto Ivan! ShoolTool? Uhm.. sembra molto interessante. Lo testerò (dato che uso esclusivamente sistemi base-Debian, e non sarà quindi difficile digitare un banale apt-get install schooltool 😆 W Debian!)
      Chissà che non convenga partecipare allo sviluppo di Quello piuttosto che al Nostro: Ecco.. questa è la domanda giusta, e mi si è appena impiantata nella pancia come un vaso da fiori piombato dal primo piano sulla mia zucca. Questa è una di quel tipo di domande che mi fanno “dormire” rigirandomi nelle coperte come un vermicello sotto la pioggia (senza ironia).
      …Tornando a Open Student (respiro di sollievo), nella mia wishlist appesa in cameretta c’è proprio qualcosa molto simile a quello che ci ha appena proposto: Prerogativa è anche quella di realizzare il sito per la maggior parte in Ajax, in modo da poter risparmiare più banda possibile alle scuole, non escludendo infine la possibilità di posticipare l’invio dei dati fintanto che non si ristabilisce una connessione, o di creare una specie di cache in Javascript memorizzante le operazioni da trasmettere in un secondo momento ristabilitasi la preziosa linea.

      P.S.
      Appiccicato sul mio monitor c’è da un po’ di tempo un foglietto arancione con la parola Ajax e Open Data cerchiate 2 volte. Per cui sarà tutto nostro interesse permettere che questo futuro “Open Student” sia in Ajax, e che sia approcciabile facilmente con una stupidissima applicazione per PC/smartphone.

      P.P.S.
      Purtroppo non ho mai avuto l’occasione di imparare il Python, con cui è programmato SchoolTool… Sigh. Non so se il Python abbia dalla sua parte l’incredibile maneggevolezza di stili di scrittura del codice come quella concessa dal mio tanto amato PHP, che reputo permetta anche ai più stupidi di fare esattamente quello che vogliono nel minor numero di righe possibili. Python sarà meglio? Sì? No? Mah. Per ora ShoolTool si presenta in questo senso poco simpatico. Ma chissà!

      P.P.P.S.
      Quella domanda mi perseguiterà per tutto l’inverno 2013. Spero di riuscire a prendere sonno da stanotte. :mrgreen:

  • #261

    botrant
    Partecipante

    Ciao ragazzi,
    scusate se mi intrometto da estraneo nella vostra discussione!
    ..Ma ne ho sentito il bisogno, d’altronde internet non è anche questo?! :)

    Allora…
    premettendo che sono un programmatore, e che lavoro sia con linguaggi di scripting lato web (come php/asp) e ovviamente mySQL,javascript(ajax),
    sia con linguaggi di programmazione veri e propri come il C e python, vorrei farvi notare un paio di cose:

    1 – Python è assolutamente e inequivocabilmente molto più sicuro di PHP e asp. Non mi dilungo nelle spiegazioni, visto che il web ne è già pieno, vi bast fare una ricerca.

    2 – Non solo è più sicuro, ma dopo averci preso la mano vi accorgerete di quanto sia molto più sintetico, rapido da scrivere, e agile di php.

    E’ per questo motivo che, chi programma piattaforme web nelle quali la sicurezza dev’essere elemento fondamentale (più di altre), sceglie solitamente il python. Infatti frameworks come il famoso web.py sono nati in conseguenza di ciò.

    Inoltre, per finire, vorrei far notare un’altra cosa che mi fa veramente male al cuore: il modo in cui la comunita FOSS (Free & Open Source Software), spesso, sprechi le sue enormi potenzialità.
    Troppe volte vedo progetti gemelli, troppe volte vedo che non hanno sostanziali differenze e che quindi la loro coesistenza risulta inutile per la comunità. Uno spreco di energie, per rifare cose già fatte, invece che contribuire al miglioramento di quelle già esistenti. Potrei continuare per ore e per pagine intere, ma non serve :)
    Dunque la mia missione qui è farvi riflettere su queste due cosette..
    Già ho trovato 2 doppioni in python, magari ce ne sono anche altri D:
    Infatti oltre all’ottimo “School Tool” da voi già citato, ho visto anche l’ottimo “FreeSIS” 😉

    qui https://bitbucket.org/frankban/freesis
    e qui ho visto una spiegazione carina http://lavagna.wordpress.com/2011/11/25/freesis-software-gratuito-e-open-per-scrutini-e-gestione/

    ciaaaao ragazzi!
    Scusate ancora per l’intrusione, e…
    buona programmazione a tutti 😉 😉

    • #265

      Boz
      Keymaster

      Che dire? Hai ragione. Avete entrambi ragione. Sfruttiamo sta GPL3, e diamoci al Python :)
      Questo FreeSIS è incredibilmente documentato, ed essendo un progetto italiano come si fa a non andargli dietro? Direi che potremmo concentrarci su quest’ultimo, solo perchè essendo un progetto italiano probabilmente sarà più orientato verso il nostro sistema scolastico (ma probabilmente sono stron***e, in quanto anche SchoolTool probabilmente sarà piuttosto malleabile per essere universale, insomma però un po’ di patriotismo ci vuole.)

      (Grazie per la presenza) :)

  • #266

    botrant
    Partecipante

    Sono completamente d’accordo con te, FreeSIS è rilasciato sotto la GPLv3, mentre SchoolTool ha solo la GPLv2! A tutta forza su FreeSIS ragazzi!!!!!! ehhe
    Vi faccio i migliori auguri, e… se vi serve una mano, beh io sono disponibile 😛

  • #362

    Carlo
    Partecipante

    In tutto, quello che ho letto, non vi è nessun riferimento al fatto che l’uso del registro deve essere studiato con la collaborazione del personale scolastico, in quanto fruitore del servizio ( quindi conoscere le esigenze dei ruoli permette di fare …. attivita di servizio.) Il professore di Venezia vi ha dato l’esempio. Chiudersi nel bozzolo non è utile a nessuno.

  • #388

    floryn90
    Partecipante

    Ciao ragazzi, non so a che punto state con l’entusiasmo ma voglio dirvi che io sono interessato al progetto e se non siete più interessati a svilupparlo io mi prendo i sorgenti e cercherò di portarlo avanti facendo un fork. Fatemi sapere se siete interessati a continuare così possiamo anche collaborare altrimenti mi prendo i sorgenti (la licenza lo permette :D) e continuo da solo lo sviluppo.

    • #389

      Boz
      Keymaster

      Sei il benvenuto! :)
      Ammetto che per qualche settimana l’entusiasmo è stato /dev/null. Infatti la produzione di codice da parte mia si era interrotta a causa del dubbio se abbandonare tutto proseguendo sugli altri due progetti in Python preesistenti).
      Per cui posso soltanto chiederti cosa ti spinge a supportare Open Student? Cosa pensi dei precedenti CMS esistenti? Provati?

  • #531

    Boz
    Keymaster

    Il 29 novembre 2014 si terrà un convegno portato avanti da Didattica aperta in cui parlerò delle difficoltà incontrate nel proporre Open Student alle scuole.

    (Ho inoltre aggiornato il primo post di questa discussione, in cui ho aggiunto questa simpatica istruttoria dell’Antitrust in cui compaiono i nomi di Argo e Axios. Qualcosa si sta smuovendo?)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.